Rapida, frizzante, dinamica: è la nuova era della comunicazione digitale.
Oggi ti svelo cosa mi piace di lei!

Mi sono innamorata della comunicazione digitale ai tempi dei blog MSN, ve li ricordate?
Degli spazi web altamente personalizzabili in modo semplice e originale, tramite colori, grafica e un po’ di codice HTML, di cui avevo appreso i rudimenti necessari alla stretta sopravvivenza (come cambiare colori ai testi, inserire link, immagini, ecc…). 

Poi c’era ovviamente MSN, che ti permetteva di comunicare a grandissima distanza, con persone che, timidamente, stavano iniziando a creare le prime Community. Ricordo che seguivo i miei “blogger” preferiti, che ancora non portavano questo nome, e avevano forum o siti dedicati alla poesia o alla musica. 
Che meraviglia!

A quei tempi facevo spendere certamente un patrimonio ai miei genitori, dal momento che occupavo per ore la linea telefonica connettendomi allo smisurato e formidabile mondo del web.
Senza la connessione, io piccola fanciulla 15enne sperduta in un paesino di campagna, mi sentivo molto meno “parte di un tutto”. 

Nel web, invece, facevo “rete”, avevo i miei bellissimi blog (modestamente, eh!), su cui pubblicavo le mie riflessioni personali, organizzavo contest, iniziative, condivisione quotidiana con tante altre ragazze e ragazzi di tutta Italia. 

Ho amato fin da subito la comunicazione digitale.
Diciamo che è un po’ come l’amore della Sirenetta per il busto di marmo del principe. Lei non lo aveva ancora mai visto, ma lo amava, perché sentiva che nel suo mondo sottomarino le mancava qualcosa di estremamente affascinante e vivo, e quel qualcosa era sulla terraferma. 

Per me, quel qualcosa, era nel mondo del web. 

Perché amare la comunicazione digitale? Per il senso di libertà e di condivisione… e non solo!

Ecco i miei 10 personali motivi per amare la comunicazione digitale e tutto ciò che essa esprime, per me e per chi, da sempre, ha sentito l’irresistibile desiderio di nuotare fino in superficie ed emergere, guardare fuori. Come me, come la Sirenetta.

1) Smisurata libertà d’argomenti

Non è come avere la traccia di un tema a scuola, o un doveroso compito nella vita di tutti i giorni. La comunicazione nel nostro spazio web è potenzialmente aperta a illimitati argomenti, con cui assecondare i nostri personali interessi. 
Potremmo parlare di cura degli animali, materiali artistici, oppure del nostro genere musicale preferito o della sfrenata passione per uno sport: non ci sono limiti di argomenti e ogni nuova nicchia è anzi la benvenuta in questo onnivoro mondo digitale

2) Trovare persone coi propri interessi

Non è come nella vita “reale”: sul web è molto più semplice trovare e seguire persone che condividono i nostri interessi e che comprendono le nostre passioni. 
Qui non si corre il rischio di essere giudicati eccessivamente “strambi” o, perlomeno, possiamo sentirci strani e originalissimi insieme ad altri come noi. Questa è, secondo me, la grande potenzialità e potenza dell’era di Internet, un privilegio accessibile a molti, che è in grado di darci una nuova consapevolezza e sicurezza in noi stessi. 

3) Illimitate forme espressive

Un animo creativo che approda al web scopre smisurate forme di comunicazione digitale, che rimanevano in parte precluse al mondo offline: possibilità di coniugare foto e musica, video, gif, testi interattivi con link e materiale multimediale.
Un’unione ricchissima di diversi strumenti espressivi, con cui rendere ancora più variegata la nostra esperienza di creatori, e di cui bearci, in veste di curiosi fruitori. 

4) Dinamicità

Tutto scorre. E nella comunicazione digitale scorre e corre come non mai! Tutto può cambiare, un sito può essere completamente rivoluzionato e rinnovato dall’oggi al domani, anzi, nel giro di poche ore. Possiamo cambiare grafica, font, colori, e tutto diventa nuovo, anche se tutto rimane com’è. 
Non è come fare un cambio dell’armadio, è ancora più immediato che mutare colore dei capelli: il web si crea e si modifica con noi, divenendo a mio avviso uno strumento preziosissimo con cui assecondare le stagioni della nostra variegata esistenza. 

5) Possibilità di guadagno (non solo economico)

Il web è fonte di guadagno nei modi più impensabili. In termini di soldi, può rivelare nuove opportunità lavorative molto interessanti, perché permette di crearle ogni giorno, con un po’d’inventiva, fortuna e l’adeguata preparazione
Inoltre l’universo online arricchisce in conoscenze, informazioni, punti di vista, mettendoci in connessione con tutto il mondo, permettendoci di avere un riscontro su ciò che testiamo e condividiamo. 
È una palestra delle idee, una fonte di sapere, un grande calderone a cui attingere -con coscienza- e in cui riversare il nostro personalissimo contributo. 

6) Un trampolino per il mondo offline

Il guadagno che la comunicazione digitale ci può fornire si misura anche in termini di “visibilità“. Questa parola tanto odiata che, ormai, si può acquisire in maniera quasi del tutto autonoma, senza dover sottostare a iniqui contratti pseudo-professionali.
Possiamo creare una vetrina dei nostri lavori, della nostra esperienza o anche solo di noi stessi, perché pensiamo di avere qualcosa da dire, a volte qualcosa di “importante”.
Il web è pronto ad accoglierci senza chiederci niente in cambio, se non il coraggio di lanciarci da quel trampolino che a volte temiamo. 

7) Entrare in contatto con altre culture

Non devo acquistare un biglietto per fare il giro del mondo per poter conoscere usi e costumi di un altro continente, di un paese estremamente lontano dal mio. 
Questa ricchezza di contenuti multietnici non esaurisce ovviamente il valore dell’esperienza diretta di conoscenza, ma permette tuttavia, comodamente dal proprio pc, di fare un giro del mondo stimolante e istruttivo. 
Quando dico questo, mi riferisco, più che alla semplice pagina informativa su Wikipedia, all’universo dei Travel Blogger, che condividono la loro personalissima visione del mondo, con consigli, foto suggestive e prospettive illuminanti. 

8) Ti bastano un pc e una connessione

La cosa che più mi piace di tutto questo mondo è la sua accessibilità. Con un dispositivo e una connessione, tutti possiamo immergerci in questo universo di informazioni, esperienze, suoni, rumori, notizie, invenzioni. 
È un bel rischio, ma anche una bella opportunità e non importa essere alti, bassi, grassi, magri, belli o brutti per potervi partecipare. 

9) Immediatezza della condivisione

Velocità frenetica, anzi: immediatezza. Lo penso, lo scrivo, lo condivido, ed ecco subito il mio pensiero è online, pronto per essere ri-condiviso, commentato, “reactionato” da altri utenti online. E dato che, oggigiorno, quasi tutti sono costantemente online, è davvero immediato trasmettere il mio pensiero fresco, ancora caldo e appena sfornato. 
Ciò non è sempre un bene, lo ammetto, però vuoi mettere la comodità!

10) Puoi essere chi vuoi

Qui nessuno saprà mai chi sei. Non è una bella fortuna per i più timidi e introversi?
Su Internet puoi essere chi vuoi, l’avatar che sognavi, il supereroe che più ammiri, l’alter-ego più emozionante.
E poi, nella comunicazione digitale, avviene una cosa buffa: che puoi essere chiunque tu voglia, mascherarti dietro disegni e colori, eppure il più delle volte – chissà perché – finisci per essere esattamente te stesso. 

Lascia un commento:


Alessia Pellegrini

Studentessa di lettere e coltivatrice di sogni. Li annaffio, li nutro e mi addormento con loro alla sera. In questo spazio parlo delle mie passioni, in particolare di scrittura creativa e scrittura per il web. Amo imparare, sperimentare e crescere, pur rimanendo sempre un po' bambina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *