SEO: cos’è, come funziona e come scrivere in SEO copywriting?

Le risposte su cos’è il SEO che cercavi: semplici, chiare e pratiche

La maggior parte degli articoli che spiegano che cos’è il SEO, iniziano col dire che cosa significa SEO

Search Engine Optimization, 
ovvero
Ottimizzazione per i motori di ricerca

Ma io non sono “la maggior parte” e quindi voglio esordire così: 

La SEO è femmina!

Esatto: l’articolo giusto è il femminile –la SEO- e di questo vado fiera. 
A voler essere più precisi, poi, alla domanda cosa vuol dire SEO, dovremmo rispondere che si tratta di alcune tecniche e “trucchi” grazie ai quali il nostro sito web potrà apparire sui motori di ricerca (cioè Google e affini) in posizioni sempre più alte, fino all’ambito primo risultato su Google!

Ma fermi tutti: dobbiamo precisare.

Nessuno conosce la formula segreta per apparire ai primi posti su Google col blog o sito web. 
No, nemmeno gli esperti SEO, che hanno dedicato la loro vita a questa disciplina.

Quel che possiamo fare è studiare, testare sul campo delle idee, andare a logica e condividere alcuni trucchi di scrittura SEO (SEO copywriting) ormai diventati popolari sul web. 
Insomma, quelle dritte di SEO copywriting che tutti dovremmo tenere a mente, quando ci troviamo a scrivere per il web.

Leggi anche Regole del web writing: le segui davvero tutte? 

Mini-guida al SEO copywriting spiegato al mio gatto

Su che cosa vuol dire SEO si è detto abbastanza.
Qui troverai qualche suggerimento di scrittura in ottica SEO semplice e chiaro, da applicare già dal tuo prossimo articolo.

Cominciamo subito!

Se non hai voglia di leggere, vai al VIDEO
È il primo che creo, quindi sii clemente! 😉 

1) Trova e ripeti la parola chiave. La parola chiave, in inglese “keyword“, è il concetto principale di cui parla il tuo articolo, il termine o l’insieme di parole che riassume in breve il tuo post.
Nel SEO copywriting è fondamentale ripetere la STESSA parola (o gruppi di parole) per una certa percentuale, che di solito va dall’1 al 3%. 

Per farla breve, la tua parola chiave dovrà essere abbastanza specifica ed essere cercata dal pubblico. 
Un esempio? 
NO: hotel Toscana (troppo generico)
SÌ: Agriturismo con piscina Firenze (più specifico) 

2) Come trovare la parola chiave giusta? Esistono strumenti specifici, ma se vuoi una soluzione semplice e gratuita, ecco il mio consiglio: cerca su Google.

Vuoi scrivere una guida su dove mangiare bene in Toscana? Fai una rapida ricerca e guarda cosa appare ai primi risultati (escludendo quelli a pagamento, con scritto “Ann.”).
I primi articoli apparsi ti daranno sicuramente qualche buon suggerimento per trovare la parola chiave adatta a te.

In fondo ai risultati di ricerca, inoltre, troverai altre keyword suggerite. Cerca di inserirle nel tuo articolo, meglio ancora se all’interno di titoli H2 e H3.

3) Come misurare la densità della parola chiave? Il plug-in più gettonato -quello che uso anche io- è Yoast SEO: ti basterà inserire la keyword scelta per misurare la sua percentuale nel testo.
Yoast SEO è semplice da usare e molto intuitivo; vedrai che ti migliorerà la vita!

4) Usa parole chiave secondarie. Oltre alla parola chiave primaria, ripeti nel testo anche un altro concetto fondamentale. Un po’ come, in una storia, esiste il protagonista e poi ci sono i co-protagonisti, anche nel SEO copywriting servono degli aiutanti secondari. 
Questi serviranno a rimarcare meglio il concetto, sia per gli utenti, sia per i motori di ricerca.
Per tornare all’esempio di prima:
Keyword principale: Agriturismo con piscina Firenze
Secondarie: dove dormire a Firenze, hotel con piscina in Toscana

5) Metti la parola chiave nei titoli (H1, H2, H3 ecc).
All’inizio del titolo, ben in evidenza, nuda e cruda.
So che a volte è brutto, ma per apparire su Google col blog è necessario!

6) Inserisci la keyword nei titoli immagine e nella meta description. Non sottovalutare l’importanza delle immagini: aggiungi un titolo e una descrizione contenenti la parola chiave.
In base all’argomento del tuo blog o sito web, le immagini possono essere delle potenti alleate!

7) Utilizza link interni inerenti. Utili per i lettori e anche per il SEO copywriting, link interni al tuo blog con temi affini possono aiutare a posizionarsi meglio.
Ricordati però di non mettere nel link la stessa keyword scelta per il tuo post!

8) Scrivi contenuti lunghi. Non importano 1000 parole a post, ma almeno 400 sì.
So che non è difficile per te, che ami curare i tuoi articoli come dei figli, e sappi che anche a Google piacciono i contenuti lunghi!

Il motivo è semplice: maggiore densità della parola chiave, uso di sinonimi e keyword secondarie. 
Tutti fattori molto importanti per essere indicizzati col blog.

9) Condividi il post su Google+. La condivisione sui Social Network è molto importante, ma mettere il link del proprio articolo su Google+ (il Social di Google) è ancora più utile. 
Non solo i tuoi seguaci potranno trovarti più facilmente, quando cercano sui motori di ricerca, ma il signor G in persona ne terrà di conto. Almeno, così pare!

10) Non copiare i contenuti. No, non ti sto accusando di plagio: so che non fa proprio per te!
Tuttavia a volte, anche per sbaglio, capita di copiare un articolo, magari da un vecchio blog, o pubblicato su un altro spazio web. 
A Google non piace! I contenuti duplicati vengono individuati e penalizzati dai motori di ricerca.

Cosa fare allora? Semplice: cambia l’ordine delle parole e delle frasi e usa dei sinonimi. Il tema resterà lo stesso, ma l’articolo sarà rinnovato nella sua struttura.

Leggi anche 5 differenze tra scrittura per il web e scrittura tradizionale

L’argomento non finisce qui…

Certo, molte altre cose sull’ottimizzazione per i motori di ricerca ci sarebbero da dire. 
Per adesso, però, segnati questi suggerimenti “spiccioli” di SEO copywriting, facili e pratici, proprio come se li volessimo spiegare al mio gatto! 😁
E se qualcosa non è chiaro, non esitare a esprimere dubbi o curiosità.

Ah, dimenticavo…

Se questo articolo ti è stato utile, non dimenticare di condividerlo! 😉 

Seguimi su Facebook

Lascia un commento:


Alessia Pellegrini

Studentessa di lettere e coltivatrice di sogni. Li annaffio, li nutro e mi addormento con loro alla sera. In questo spazio parlo delle mie passioni, in particolare di scrittura creativa e scrittura per il web. Amo imparare, sperimentare e crescere, pur rimanendo sempre un po' bambina.

10 commenti

Letizia · gennaio 18, 2018 alle 11:59 am

Hai ragione, la parola chiave nei titoli anche a me non piace molto… però se serve! Bell’articolo comunque, chiaro e preciso nei punti chiave!

    Alessia Pellegrini · gennaio 18, 2018 alle 12:55 pm

    Grazie mille del tuo commento Letizia! Concordo con te, a volte la parola chiave sembra un po’forzata, ma con qualche espediente e “compromesso” possiamo accontentare leggibilità e SEO. A rileggerci presto! 🙂

Roberta · gennaio 18, 2018 alle 1:52 pm

Ho salvato il link perché sono proprio alla ricerca di concetti base e molto pratici per capire qualcosa in più di SEO e soprattutto per scrivere meglio in ottica SEO ovviamente!

    Alessia Pellegrini · gennaio 18, 2018 alle 3:18 pm

    Grazie mille Roberta, mi fa piacere che il mio articolo possa esserti utile! Chiarezza e semplicità sono concetti fondamentali che cerco di seguire sempre nei miei articoli! 😀

Federica · gennaio 18, 2018 alle 8:26 pm

Grazie per questo articolo, è sempre utile leggere consigli seo, soprattutto se spiegati in modo così semplice^^

    Alessia Pellegrini · gennaio 19, 2018 alle 10:16 am

    Ti ringrazio per il tuo commento Federica, sono contenta che l’articolo sia risultato utile e chiaro! È proprio quello che speravo… 🙂 A prestissimo!

Fiorella · gennaio 19, 2018 alle 12:05 am

Grazie, ho trovato i tuoi suggerimenti molto utili! E 10 punti al gatto 😀

    Alessia Pellegrini · gennaio 19, 2018 alle 10:16 am

    Grazie mille Fiorella!! Un gattino aiuta sempre a imparare meglio qualcosa ahah 😀 A rileggerci presto!

Francesca · gennaio 21, 2018 alle 10:36 am

Bellissimo post, scritto in modo semplice e chiaro: l’ho letto con piacere e seguirò le tue dritte!

Lara Chiari · gennaio 27, 2018 alle 7:15 pm

Grazie per i consigli, li ho trovati tutti estremamente utili!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *