Fiore nel Deserto

Che tipo di commentatore sei?

che tipo di commentatore sei
Condividi consapevolezza su:
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email

Che tipo di commentatore sei? Un test della personalità nel mondo del giudizio e della condivisione.
Aspetta, questo articolo fa anche per te!

Siamo tutti commentatori. 
Sì, anche tu che non ti esponi mai, non commenti e non lasci traccia del tuo passaggio a post e video.
In realtà nella tua mente ti sei comunque fatto un’idea, hai espresso un pensiero o un giudizio. 
Anche l’indifferenza è un modo di commentare, è una scelta volontaria di ignorare. 
Quindi non hai più scuse per andartene: continua a leggere l’articolo e scopri che tipo di commentatore sei.

Che tipo di commentatore sei? I 5 più frequenti commentatori sul web

  1. Commentatore prima donna. 
    Quello che commenta per apparire, per farsi notare sfruttando a suo vantaggio la popolarità dei post altrui.
    La sua caratteristica primaria? Di solito lascia lodi sperticate anche ai post meno indicati. Un esempio potrebbe essere il commento “Sei un vero poeta” sotto la foto di un adolescente che ha semplicemente trascritto una frase di Fedez, per dire.
    Oppure, viceversa, il commentatore prima donna fa scoppiare la polemica. Inutile e provocatoria, al solo scopo di farsi vedere (e, magari, ricevere qualche motivante insulto e segnalazione!).
    Ma sì: l’importante è che si parli di lui, se bene o male, non importa!
  2. Commentatore riflessivo.
    Vuole dire la sua, ma è più riservato e “pensante” del commentatore prima donna. Condivide il post sul suo profilo, aggiungendo la sua personale riflessione a riguardo. Stavolta, bella o brutta che sia, non è fatta per apparire, ma magari come promemoria a se stesso e ai propri contatti. Ti riconosci in questa tipologia di commentatori sul web? Tu sia lodato!
  3. Commentatore taggante.
    Non si espone, non commenta per gloria, ma non può resistere alla tentazione di ridere (o piangere) insieme a 1 o 2 suoi amici, che deve assolutamente taggare. In fondo quel post sembra fatto proprio al caso loro!
    Io ne so qualcosa: i miei amici mi taggano  in post di propositi di dieta falliti, ma… che cosa avranno voluto dire??
    Discorso a parte per quei malefici brand che taggano persone a caso solo per pubblicizzarsi (e vi assicuro che, se il vostro nome inizia per “A”, ciò non è affatto infrequente!).
  4. Commentatore muto ma non troppo.
    Quello che commenta con “Meglio che stia zitto!“, ma poi ti propina un sermone biblico che ti viene da pensare: “E pensa allora se avesse voluto parlare!”.
  5. Commentatore d’oro. 
    E va bene, lo ammetto, mi riconosco un po’ in questa categoria. Il commentatore d’oro è quel commentatore sul web che ci tiene a rimarcare l’esclusività del proprio commento o della propria condivisione.
    Quello che “Io di solito non commento mai, ma per te farò un’eccezione!“.
    A sua discolpa va detto che scrive questo nel tentativo di fare un complimento, in via indiretta, all’autore del post. L’aver attirato l’attenzione di un così raffinato fruitore di informazioni equivale ad aver assistito a un evento sacro, di cui sentirsi onorati!
    Ehm, sì, ok… Convinto tu!

Queste erano solo 5 tipologie di commentatori sul web e sui Social in cui mi sono imbattuta. Le classificazioni potrebbero ampliarsi ancora e ancora. 
Voi avete qualche suggerimento?

In quale tra questi commentatori sul web vi riconoscete di più?
Fatemelo sapere tramite… commento!

Guarda ora il webinar gratuito.

"Ritrova Fiducia in Te"

Dove ti rivelo il mio metodo in 4 step per vivere senza ansia, con consapevolezza, fiducia e senza compromessi.

Rimani aggiornata sui nuovi articoli

Leggi anche

qual è il problema
Consapevolezza

Qual è il mio problema?

Cara Primavera, se hai aperto questo post significa che anche tu, proprio come me qualche anno fa, senti che c’è qualcosa che non va, ma non capisci bene che cosa non va. Sei in cerca

combattere ansia e depressione
Ansia e stress

Come combattere l’Ansia: esci dalla Fortezza

Come combattere l’ansia? Da dove deriva e perché ti assale anche quando non vorresti? Cara Primavera, prima di partire, una nota importantissima: se ti senti ansiosa o depressa e questi stati d’ansia rischiano di compromettere

Pronta a diventare la versione migliore di te?

Entra nel per-corso Online Fiore nel Deserto.

alessia pellegrini

già te ne vai?

Non perderti il mio webinar gratuito "Ritrova la Fiducia in te". Accedi ora compilando il form.